Calcio

Juve, Allegri: “Troppe chiacchiere. Buffon? La vita va avanti…”

Il futuro del capitano non è scontato. Quello a breve termine vedrà il suo ritorno da titolare contro l’Atalanta in Coppa Italia, ma Gigi Buffon guarda oltre, e soprattutto pensa. Allegri le chiama “riflessioni”, necessarie per chiarirsi le idee sul ruolo da ricoprire l’anno prossimo. “È normale che faccia riflessioni in questo momento, la priorità è che torni in campo e faccia il giocatore fino a fine anno. Sta bene fisicamente, il riposo l’ha rigenerato dopo la batosta Mondiale, lo aspettiamo a braccia aperte. Io avevo deciso di smettere molto prima di lui, non sono mai stato al livello di Buffon; la vita va avanti, bisogna accettare le cose e fare altro. Non è semplice per i grandissimi campioni, ma è la vita, non si torna indietro, è bello andare avanti. Si possono fare altri 40 anni in altre vesti. Per me non sarà difficile gestire la situazione, ora non ha giocato perché è infortunato altrimenti avrebbe giocato. Nessun problema, a fine anno dopo che farà riflessioni deciderà. Ha un po’ da pensare ma ora deve giocare”.
CONTRATTO FINO AL 2010 — “Oggi è tutto un pensare… Ma occhio che a pensare tanto si diventa matti, meno si pensa meglio è. Il mio futuro? Sono in una grande squadra, sto bene e ho un contratto fino al 2020: al momento non ci sono novità”.
CUADRADO SI OPERA? — “Marchisio sarà a disposizione per martedì contro l’Atalanta. Dybala procede, a metà della prossima settimana farà un esame per valutare il decorso. Cuadrado lunedì avrà una visita specialistica in Germania, per decidere se sarà operato oppure andrà avanti col recupero conservativo. Howedes prosegue, Matuidi è tornato a disposizione, vedrò se domani gioca o meno”.
NAPOLI BELLO E CONCRETO — “Io infastidito lunedì? Si fanno un branco di chiacchiere, ho solo detto che conta il risultato, ma passa dalla prestazione. La Juve ha diverse caratteristiche dal Napoli. Il Napoli è tutto tranne che fisico, gioca in modo diverso da noi. Oltre al bel gioco ha anche ottimi risultati, 4 partite 1-0 credo non le abbia mai fatte. Spero che non impari troppo velocemente”.
FIDUCIA AL PIPITA — “Higuain è sereno, non mi preoccupo. Si sacrifica di più nel far giocare la squadra. Col Genoa ha fatto una buona partita. La sveglia per lui l’avevo suonata all’inizio di questa stagione, doveva trovare la condizione. Ora lavora, si sacrifica e gioca per la squadra. Tornerà presto al gol. A destra De Sciglio o Lichtsteiner, può darsi che Chiellini abbia un turno di riposo. Se non gioca Matuidi può giocare Sturaro. Bernardeschi può darsi che giochi se giocano tutti e 4 quelli davanti oppure al posto di Douglas”.
Articolo preso da gazzetta dello sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *